Il Ponza Calcio non vuole perdere la rotta

Rispoli
Rispoli
- 8486 letture

I am Calcio Latina in trasferta sull'isola di Ponza. I nostri microfoni hanno raggiunto il presidente del Ponza Calcio Biagio Rispoli, "evergreen" del calcio in provincia.

Forse appellarlo "soltanto" come presidente può essere riduttivo, durante questa stagione il patron ricopre, almeno per questo inizio campionato, la carica di allenatore e giocatore. Presente in campo domenica scorsa, anche se le cose non sono andate nel migliore dei modi: "Purtroppo non siamo entrati in partita, la mia rosa è composta da ragazzi molto giovani, l'età media non supera i venti anni, hanno bisogno di tempo per abituarsi agli impegni di campionato".

E' cambiato il "target" del Ponza Calcio per questa stagione, lo scorso anno la missione era la promozione in prima categoria: "L'anno scorso abbiamo investito molto e purtroppo non siamo riusciti a centrare l'obiettivo. Nonostante le esigue disponibilità economiche abbiamo comunque deciso di iscriverci al campionato di seconda. La rosa è composta esclusivamente da ragazzi dell'isola, la nostra politica sarà questa, con la speranza di far tornare l'entusiasmo che lo scorso anno ci ha accompagnati per tutta la stagione".

Un presidente legatissimo al calcio e all'isola, non a caso ha riscosso successo sui social una foto del patron in compagnia di Francesco Totti, li accomuna la grandissima passione per questo sport e l'amore per i legami di una vita: "Voglio valorizzare il calcio qui, far crescere calcisticamente i ragazzi sull'isola e non vederli costretti ad andare fuori alla ricerca di altre realtà, l'obiettivo primario è quello di far amare loro la nostra maglia" - come ha fatto per una carriera intera il capitano della Roma.

Domenica ci sarà un esame importante, ospiti del Minturno 1936, una delle papabili per la promozione: "Il calendario non è stato benevolo, i primi impegni saranno durissimi. Prima l'Esperia, la prossima giornata il Minturno che ha tutte le carte in regola per affrontare quest'annata da protagonista e dopo il Sant'Andrea. Noi proveremo a fare la nostra partita, i ragazzi mi seguono e hanno voglia di fare bene, con il sacrificio e l'impegno cercheremo di abbassare il gap tecnico". 

Christian Perrino